Come funziona wikipedia? L’esempio di “Cammoro”

Confesso che quando, tre lustri fa, Vincenzo D’Andrea mi segnalò che un tizio (Ward Cunningham) si era inventato dei siti web sui quali chiunque poteva scrivere (li chiamava wiki wiki web), io pensai che era una scemata che non avrebbe mai potuto funzionare. Figuriamoci, si sarebbero riempiti di spazzatura, come un giardino pubblico!

Ward Cunningham, l’inventore degli wiki. Da Wikimedia Commons

Qualche anno dopo, nel 2005,  uno studio sull’autorevolissimo giornale  Nature sostenne che “gli articoli scientifici su Wikipedia erano vicini al livello di accuratezza della  Encyclopædia Britannica” e  che le due avevano una percentuale simile di “gravi errori” (vedi qui). Eppure Wikipedia era basata proprio sull’idea di Cunningham…

La storia

Decisi di provare a capire, e fu così che scrissi la mia prima pagina su Wikipedia. Era il 23 settembre 2006.  Scelsi “Cammoro”, il paesino sull’Appennino Umbro dove per generazioni vissero i miei antenati paterni. La voce non esisteva, ed ero certo che comunque nessuno avrebbe mai letta: ci vivono ormai meno di dieci persone, e l’età media è molto, molto alta…

Feci del mio meglio, e ne uscì una pagina che mi pareva decente. La sera mostrai il lavoro a mia moglie (la foto che avavo utilizzato era sua) e… sorpresa, la pagina era cambiata!

La pagina di Cammoro prima (a sinistra) e dopo ( a destra)

Stupito e incuriosito, cercai di capire cos’era successo. Guardai la cronologia. La pagina era stata modificata da un utente che si firma Cantalamessa, e rapidamente, controllando la sua pagina utente,  scoprii che è interessato alle pagine che parlano dell’Umbria. Già, ma come aveva scoperto la paginetta che avevo creato io?

Beh, io avevo fatto anche un’altra cosa.  Avevo editato la pagina di Sellano (il comune di cui Cammoro è frazione), e nella lista delle frazioni avevo aggiunto alla dicitura “Cammoro” un link alla pagina appena creata. Sellano era nella lista degli “osservati speciali” di Cantalamessa (ciascun utente registrato può scegliere di inserire in un  elenco chiamato “Osservati speciali” delle pagine di Wikipedia a suo piacimento, in modo da poter tenere sotto controllo le modifiche che vengono effettuate su tali pagine). Quindi quando io ho modificato la pagina di Sellano, lui ha ricevuto una notifica: è andato a vedere cosa era cambiato, ha scoperto il nuovo link ed ha quindi trovato la nuova pagina. A quel punto è intervenuto per renderla più coerente con gli standard di wikipedia.

Cosa ho imparato

Ora mi era chiaro: wikipedia funziona grazie al controllo sociale. Non c’è una “polizia” incaricata di vigilare. Ci sono dei volontari, spesso riuniti in piccole comunità (virtuali), interessati a un dominio, una serie di voci, che le “coltivano” e “coccolano”: si prendono cura di loro… Così se qualcuno sfregia una pagina, ecco che c’è qualcun altro pronto a ripulirla.

Un pò come avviene per i giardini pubblici. Se provo a buttare una carta per terra, in un posto civile mi sento subito guardato male, disapprovato, e magari anche (gentilmente o meno) ripreso dagli altri passanti, anche se il vigile non c’è. E infatti non è affatto vero che i giardini pubblici siano pieni di spazzatura. Almeno nei paesi civili.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Web e tecnologia e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Come funziona wikipedia? L’esempio di “Cammoro”

  1. Pingback: Prologo | Didattica per competenze

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...