Risposta a Gianni Cuperlo. Ovvero: un passo avanti e due indietro nella comunicazione…

Come sarebbe “risposta a Gianni Cuperlo”? Beh, sì, mi ha scritto, gli rispondo… Si, davvero. Mi ha scritto. Avendo partecipato a varie primarie, sono nella mailing list del PD. E questa mattina, alle 6:08, ho ricevuto una mail da Gianni Cuperlo.

LetteraDaGianni

Che bello. Mi dice:

Diciamocelo con franchezza: non abbiamo saputo mantenere la promessa…  candidarmi alla Segreteria del Pd….  dire con coraggio chi siamo e per chi siamo…. portare nel futuro l’idea di una sinistra moderna ma radicale nei suoi valori… mettersi a servizio di una rivoluzione della dignità… Per cambiare l’Italia, però, il PD deve cambiare se stesso… In questi giorni, avrai la possibilità di discuterne nei circoli di tutta Italia,  potrai seguire in diretta streaming il discorso che terrò a Milano.

Poi aggiunge: “ Ti prego di contattarci per ogni suggerimento o critica, ma anche per quell’incoraggiamento di cui abbiamo tutti bisogno.”

Che bello. Quasi quasi allora gli rispondo. Già, so cosa gli voglio dire. Eccolo:


Caro Gianni,

so di chiederti qualcosa che va al di la dei tuoi poteri, ma cerca per quanto possibile di far fare al Partito una scelta di dignità: fare in modo che nessuno di quei 101 – sai di cosa parlo – venga mai più ricandidato a nulla.

E se proprio non si riesce a scoprire chi sono, allora una proposta: alle prossime elezioni, non ricandidiamo NESSUNO di coloro che oggi siedono in Parlamento.

Grazie.

A proposito: non riceverai questa mia mail, perché mi hai scritto, sì, ma ti sei nascosto dietro un indirizzo noreply@partitodemocratico.it. Peccato…

Marco Ronchetti


Già, non la riceverai, perché l’indirizzo di risposta della mail è “noreply@partitodemocratico.it”.

GiannyNoReply


Noreply, cioè: se mi scrivi, la tua mail non mi raggiungerà, verrà automaticamente respinta, cestinata.

Noreply: non mi scocciare…

noreply@partitodemocratico.it 

Il nuovo che avanza! 

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Risposta a Gianni Cuperlo. Ovvero: un passo avanti e due indietro nella comunicazione…

  1. Pingback: E ora mi ha scritto anche Renzi… | Note sparse di Marco

  2. Pingback: Non c’è due senza tre… | Note sparse di Marco

  3. Pingback: Pippo Civati. Ultimo o primo? | Note sparse di Marco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...