E ora mi ha scritto anche Renzi…

24 ore dopo la mail di Cuperlo, ne ricevo una da Renzi (alle 00:19 di stamane).

letteraRenzi

Per la verità, nel mezzo mi aveva scritto anche Epifani (comincio a montarmi la testa…).

La lettera di Epifani era una informativa: piuttosto ben fatta, con indicazione di dove recuperare altre informazioni, la spiegazione delle scelte grafiche e di comunicazione  alcuni elementi su come diffondere ulteriormente il messaggio sui social network, la richiesta di un contributo di sostegno.

primarie_newsletter

Peccato che avesse lo stesso problema di quella di Cuperlo (il noreply di cui ho detto ieri sera…).

Dunque della lettera di Renzi la prima cosa che guardo è l’indirizzo di risposta. Che delusione, noreply@partitodemocratico.it. Subito penso: un’occasione persa…

Poi leggo la lettera.

Cambiare verso. L’Italia deve cambiare… Non è vero che siamo spacciati, che decidono tutto in Europa, che possiamo solo seguire la tecnocrazia…servono idee chiare, servono donne e uomini capaci di realizzarle…Abbiamo venduto all’asta le auto blu e abbassato l’addizionale Irpef. …più bello sbagliare e ripartire che restare alla finestra limitandosi a criticare gli altri…

E poi finalmente:

“Se vi va, vi propongo di restare in contatto…mandandomi un email con idee e proposte (matteo@matteorenzi.it).”

MailMatteo

L’indirizzo! L’indirizzo di e-mail! Si, lo so che poi le mail non le leggerà lui, ma il suo staff. Ovvio. Ma non c’è dubbio che ci sia un cambio di stile, un’attenzione che non ho trovato nelle due mail precedenti. Si, lo so che avrei potuto andare sul sito giannicuperlo.it e cercare lì un modo per comunicare, e che probabilmente lo avrei anche trovato.

Ma senza l’apertura di un canale bidirezionale esplicito, una mail è solo un volantino. Se invece è presente, è l’inizio di un colloquio.

Il cambiamento comincia con le piccole cose. Grazie Matteo: uno a zero, e palla al centro.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a E ora mi ha scritto anche Renzi…

  1. Pingback: Non c’è due senza tre… | Note sparse di Marco

  2. Pingback: Pippo Civati. Ultimo o primo? | Note sparse di Marco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...