Non c’è due senza tre…

… e così mi ha scritto anche l’altro Gianni, Pittella.
Pittella1

“Pittella, chi era costui?” Devo confessare che prima della sua candidatura per le primarie non l’avevo MAI sentito nominare. Eppure Giovanni Saverio Furio Pittella, detto Gianni, figlio di Domenico, ex senatore del PSI, e fratello di Maurizio Marcello Claudio (non sono tre ma uno solo:  un consigliere regionale PD ex PSI ed ora candidato del centrosinistra per la presidenza alle elezioni regionali in Basilicata), è eurodeputato dal 1999 e nientemeno che vicepresidente dell’Europarlamento dal 2009, membro della Commissione per i bilanci, della Commissione per i problemi economici e monetari, della Commissione temporanea sulle sfide e i mezzi finanziari dell’UE.

Cosa si propone di fare? Leggo dalla sua lettera:

“mai più alle larghe intese,…reddito di garanzia,… taglio alle spese militari per finanziare l’istruzione, … contrarietà all’austerità ad ogni costo, …scelte economiche derivate dalla cultura e non viceversa, … scelta dei dirigenti e parlamentari PD a partire dal territorio e non dai patti tra correnti….”

Interessante.

Ma veniamo all’aspetto che mi interessa discutere: sulla scia della ultrasommaria analisi della strategia comunicativa implicata dal “detto o non-detto”, “fatto o non-fatto” che mi ha portato a guardare le mail di Cuperlo e Renzi, devo dire che l’approccio di Pittella è il più soddisfacente dei tre. Anche la sua mail proviene da “noreply@partitodemocratico.it”, ma a differenza di Cuperlo e come Renzi, Pittella si preoccupa di dare al destinatario un canale di comunicazione.

In realtà fa meglio di Renzi, perché la mail è customizzata sulla base del territorio del destinatario, e viene offerto un indirizzo e-mail (ed anche un numero di cellulare!) di un referente locale.

Pittella2

Come extra-bonus, in fondo alla mail ci sono link ad altri due canali di comunicazione che permettono di raggiungere Pittella (facebook e twitter), oltre a links “accessori”: youtube, flickr, tumbir.

Imparate, altri candidati, imparate…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Non c’è due senza tre…

  1. Pingback: Pippo Civati. Ultimo o primo? | Note sparse di Marco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...